Caivano, l’azienda chiude: 51 dipendenti la comprano e salvano il posto di lavoro.

L’azienda chiude, cinquantuno lavoratori salvano il lavoro costituendo una cooperativa. Dopo tre anni in affitto, oggi i lavoratori della WBO Italcables diventano a tutti gli effetti proprietari dell’industria metalmeccanica di Caivano, dove si producono cavi e trefoli d’acciaio. E’ il primo caso di workers buy out nel Mezzogiorno, in un settore fondamentale come quello della siderurgia.

Continua la lettura

At $49 billion company Essilor, employees are the largest shareholders — and the CEO says that’s the best way to do it.

At The Essilor Group, an ophthalmics company based in France, employees are the largest group of company shareholders. To date, 55% of Essilor’s 67,000 global employees are shareholders, and they own upwards of 8% of the company’s share capital. All employees, regardless of seniority, are eligible to use their wages to purchase shares.

Continua la lettura

Europa, sì alla partecipazione finanziaria dei lavoratori all’impresa.

Il 23 ottobre 2018 l’Europarlamento, con il voto favorevole del 93%, ha approvato una Risoluzione in favore della partecipazione finanziaria dei lavoratori e di una maggiore partecipazione dei lavoratori nei processi decisionali aziendali. In premessa, il Parlamento europeo sottolinea i vantaggi, confermati da numerosi studi, che il coinvolgimento dei lavoratori nei processi decisionali aziendali ha in termini di governance sostenibile, risultati organizzativi, economia e mercato del lavoro anche e soprattutto in caso di ristrutturazioni aziendali.

Continua la lettura

Furlan, Cisl, vanno introdotte forme di democrazia economica anche in Italia.

“La debolezza del nostro sistema industriale è sotto gli occhi di tutti. Sono ormai troppi i casi in cui proprietari stranieri sfruttano marchi italiani e delocalizzano all’estero le produzioni, magari dopo aver incassato pure i contributi di Stato”: lo afferma la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, in una sua lettera pubblicata oggi sul Sole 24 Ore.

Continua la lettura

Il test dell’azienda Manfrotto, i lavoratori ora entrano in consiglio.

Per chi crede alla partecipazione dei lavoratori alle decisioni di impresa una luce si è accesa a Nordest. Nello scorso aprile il gruppo Vitec Manfrotto aveva chiuso con i sindacati un accordo-quadro che ora è stato spiegato in tutti i suoi contenuti. Il gruppo è fornitore globale di prodotti e servizi per il mercato del broadcast e della fotografia, è quotato a Londra e ha acquisito alla fine degli anni ‘80 la società veneta fondata dal fotografo Lino Manfrotto.

Continua la lettura

Acquisti su internet: le cooperative in campo per salvare il “commercio”.

Di fronte al dilagare del commercio su internet, attraverso le note piattaforme, scendono in campo le cooperative di produzione e lavoro nei settori della logistica e della distribuzione delle merci. L’obiettivo è chiaro: “salvare” il commercio al dettaglio, soprattutto nei centri storici, anche attraverso una razionalizzazione delle consegne adottando un modello sempre più eco-sostenibile, una maggiore qualità del lavoro e una nuova e proattiva partecipazione dei soci e dei lavoratori alle vicende delle imprese.

Continua la lettura

Main Street Employee Ownership Act

Donald Trump ha firmato una legge che consideriamo storica, che aumenta gli incentivi alla promozione di imprese possedute dai dipendenti. Questa nuova legge ha trovato sostenitori presso entrambi gli schieramenti politici, Democratici e Repubblicani. Si tratta della legge più ambiziosa approvata dal Congresso negli ultimi 20 anni. L’Employee Ownership Index pubblicato da NCEO raddoppia la performance dello S&P 500.

(www.efesonline.org)

Accordo Acda-sindacati: obiettivi innovazione e coinvolgimento dei lavoratori.

È stato recentemente siglato, dall’Azienda Cuneese dell’Acqua, dalle Rappresentanze Sindacali Unitarie e dalle Organizzazioni Sindacali Territoriali (Filctem Cgil e Femca Cisl), un accordo sindacale triennale sul Premio di Risultato, che contiene interessanti spunti di cambiamento delle relazioni industriali. In aggiunta ai consueti obiettivi di miglioramento economico e di qualità dei servizi erogati si è condiviso un obiettivo che riguarda le nuove tecnologie che l’azienda sta sperimentando per la ricerca perdite e per il miglioramento dei processi di controllo qualitativo dell’acqua. Continua la lettura