Benessere in azienda: ecco i campioni di welfare e partecipazione.

La libertà è partecipazione, cantava Gaber nel lontano 1972. Cinquant’anni dopo, il suo appello risuona ancora nei luoghi di lavoro svuotati dalla pandemia e dalla ricerca di un nuovo equilibrio fra vita privata e professionale. Un appello raccolto dall’indagine BESt Work Life sul benessere in azienda, condotta da NeXt-Nuova Economia per Tutti, su 22 imprese e realtà del Terzo settore che si sono sottoposte a quest’analisi. «L’obiettivo è verificare il livello di benessere e partecipazione aziendale, per aiutare le aziende a migliorare il clima di lavoro, poiché le aziende “felici” non solo fanno stare meglio i propri collaboratori, ma aumentano la propria stabilità e resilienza sul mercato», spiega Luca Raffaele, direttore generale di NeXt.

Continua la lettura

New Survey: Employee-Owned Businesses score higher on Corporate Social Responsibility.

A new survey by John Zogby Strategies found that workers at private businesses owned by employee stock ownership plans (ESOPs) place a higher priority on their companies’ commitment to Corporate Social Responsibility (CSR) than employees at non-ESOP companies. The survey also found that employee-owned companies are more likely to deliver on those expectations, with S corporation ESOP workers giving their employers higher marks than their peers at non-ESOP companies for community investment, volunteering, economic opportunity, and social justice.

Continua la lettura

La democratizzazione d’impresa può essere una soluzione alle crisi.

Lo scorso 4 maggio il governatore del Colorado Jared Schutz Polis (primo uomo dichiaratamente gay a essere eletto al Parlamento americano) ha ricevuto il Torchlight Award per la sua leadership nel promuovere il workers buyout nel suo Stato. A conferire il riconoscimento è stata l’Associazione ESOP (Employee Stock Ownership Plan), la più grande al mondo a supporto delle aziende di proprietà dei dipendenti, che rappresenta oltre dieci milioni di dipendenti negli Stati Uniti.

Continua la lettura

La partecipazione diretta al tempo della trasformazione digitale del lavoro. Il caso italiano.

Ringraziamo i nostri main contributors, Salvo Leonardi per averci messo a disposizione l’allegato Working Paper sulla partecipazione diretta e Aldo Amoretti per il costante supporto nell’arricchire il nostro “archivio”.

Pubblichiamo di seguito l’abstract in italiano del documento.

Lo studio che presentiamo in questo working paper è il prodotto di una ricerca che è stata realizzata fra il 2020 e il 2021 nell’ambito di un progetto europeo (intitolato DIRECT II)†, dedicato al tema della partecipazione diretta dei lavoratori, in relazione ai mutamenti socio-tecnici indotti dalla rivoluzione tecnologica in corso. Esso si dispiega secondo un ordine tematico ed espositivo condiviso coi partner degli altri cinque paesi coinvolti.

Continua la lettura

Decontribuzione dei PDR: il “nodo” della partecipazione.

I dati relativi ai contratti aziendali depositati ai sensi dell’art.14 del D.Lgs. n.151/2015, diffusi mensilmente dal Ministero del Lavoro, permettono anche il monitoraggio progressivo dei c.d. premi di risultato o di partecipazione, regolamentati dalla generalità dei CCNL di categoria con specifiche formule, più o meno impegnative, di rinvio a confronti applicativi aziendali.

Continua la lettura